Come faccio a scrivere un romanzo?

Navigando qua e là mi sono imbattuto nei nove passi per programmare il romanzo che vuoi scrivere. Eccoli, più o meno in breve:

  1. Riassumi tutto il libro in un’unica frase di 9 parole.
  2. “Espandi” quella frase in un paragrafo, non più di uno. Facciamo 30 parole massimo?
  3. Elenca i personaggi e il ruolo di ciascuno di essi.
  4. “Espandi” il paragrafo che hai scritto al punto 2 in una, bé facciamo massimo due pagine.
  5. Per ognuno dei personaggi principali, scrivi una pagina di descrizione. Ma solo per i principali.
  6. “Espandi” i paragrafi che hai scritto al punto 4 ed estendi ciascuno di essi a una pagina. Per esempio, se hai scritto 20 paragrafi, alla fine ti troverai con 20 pagine. Non è detto che le userai tutte e tutte di questa lunghezza, ma ti serve per possedere bene la storia!
  7. Sviluppa la descrizione dei personaggi in protagonisti a tutti gli effetti. È diverso dal punto 5. Qui le persone diventano personaggi del libro.
  8. Prendi un foglio a righe e crea la lista di tutte le scene che ci saranno nella storia.
  9. Solo adesso puoi scrivere la tua prima bozza.

Ci sarebbe anche la regola 10, che recita: quanto tempo al massimo e quanto come minimo deve passare tra l’esecuzione di una regola e l’altra? Ma questa lasciamola agli svizzeri, che sono molto ma molto precisi.

era una notte...

Noi diciamo semplicemente che, se non tutti i giorni, almeno uno sì e uno no devi dedicare un’oretta a questo “lavoro”.

Se poi sei preso dalla frenesia di produrre perché hai tutto in testa, ben chiaro e delineato, nessuno ti impedisce di dedicare la quantità di ore che preferisci.

Utile tutto questo? Sicuramente: l’importante è poi che cosa scrivi e con quale capacità di catturare l’attenzione del lettore e la qualità della tua prosa. Ma qui le regole vanno a farsi benedire: o sei in grado o non lo sei!